Indice dei
Va Pensiero

ITALIAN - COLOMBIAN NETWORK
Organo Ufficiale della Associazione Italiani in Colombia - AICO
(P.G. Nro 375 Risoluzione 17 Giugno 2003)

Direttore
Gianfranco Chiappo
Redazione Cartagena
Edmondo Franchina
Vittorio Golin
Redazione Bogotá
Giorgio Gatti
Redazione Italia
Pasquale Di Gregorio

Corrispondente Cali
Nathalie Michelin
Corrispondente Villavicencio
Jessica Ramirez
Corrispondente Medellin
Sergio Forgioli

Redazione Cartagena
Bocagrande, Av. San Martin
N. 9-145, Ed. Nautilis Of. 901
Tel./Fax (+57) 5-665.39.62
Redazione Bogotá
Cra.15 n.79-69-Of.510
Redazione Italia
Via Stampatori 19 10122 Torino

1. Presentazione nuovo Va Pensiero.
2. Messaggio Presidente Consiglio dei Ministri.
3. Requiem per un Buon Amico.
4. AICO in Medellin.
5. IPIC (Imprenditorie e Professionisti Italiani in Cartagena).
6. Saluto agli amici Argentini.
7. Scrivi il nostro tesoriere.
8. Brevi.


1. Presentazione nuovo “Va Pensiero”.

Cari Amici, soci dell’AICO e lettori che ci seguite da tempo in Colombia, Italia e molti paesi dell’America con costanza e affetto e ci date il coraggio per continuare nella nostra opera di informazione e di incontro fra tante diverse realtà che hanno nel nome dell’ITALIA il comune denominatore.

Questa breve nota e’ unicamente per segnalarvi che il nostro network “Va Pensiero”, edito dall’AICO (Associazione Italiani in Colombia) di cui il periodico e’ la voce, appare in una nuova veste e allo stesso tempo anche il sito web(www.assoitaliani-co.org) si presenta totalmente rinnovato e mi auspico vogliate visitarlo.

Grazie per l’attenzione e spero continuiate a seguirci. Come sempre ogni vostra proposta, informazione, suggerimento non solo è ben accetta ma auspicata.

Il Direttore.


2. Messaggio Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Romano Prodi.

In occasione del 51º anniversario della tragedia nella miniera belga di Marcinelle, in cui trovarono la morte 136 minatori italiani l’8 agosto 1956, il Presidente del Consiglio dei Ministri , Romano Prodi, ha inviato a tutte le comunita’ italiane nel mondo il seguente messaggio:

"Nella ricorrenza della tragedia di Marcinelle, divenuta “Giornata Nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”, il Governo italiano si unisce nel ricordo di tutti i lavoratori connazionali caduti sul lavoro in Italia e all’estero, martiri dell’operosita’ italiana e del progresso civile.

Alla memoria di questi operosi cittadini scomparsi rivolgo deferente il mio omaggio e, in ossequio al dettato dell’art.1 della nostra Carta Costituzionale che fonda la nostra Repubblica sul lavoro, invito le Amministrazioni pubbliche e le organizzazioni di categoría a ricordare la giornata”.

Romano Prodi

Roma, 8 agosto 2007


3. Requiem per un Buon Amico.

È partito per il destino comune. Un buon amico, galantuomo onesto e tutto il buono che si possa dire di una persona. Sto parlando di CARMELO TORO, un collaboratore infaticabile della nostra Associazione. Era il nostro tesoriere a vita, una vita corta, purtroppo, interrotta da un male feroce che non perdona.
Era venuto in Colombia dalla natale Sicilia per aiutare al fratello nel negozio delle calzature molti anni fa: il classico artigiano nostro: artista nel suo campo. Della sua razza aveva la caratteristica di essere taciturno, riflessivo. Tra noi due lo chiamavo scherzosamente “pezzo e’ novanta” o “capo di tutti i capi”. Carmelo non aveva assolutamente nulla di mafioso, di quella “mafia” tanto tragicamente nota tra gli italiani emigrati negli Stati Uniti e nella Sicilia del dopoguerra (della prima e seconda); ma di quella che era stata l’antecedente, la Onorata Società, che impartiva la giustizia in mancanza di una Legge efficiente. Aveva un grande cuore e certamente molti connazionali hanno ricevuto il suo aiuto in un momento difficile.
Fu uno sposo eccellente, un padre amoroso e sarebbe stato uno straordinario nonno se la vita glielo avesse permesso, dandogli un po’ di tempo ancora.
Pace alla tua anima amico mio, se affretti il passo potrai raggiungere Sergio (Zogmaister) e fare insieme il resto del cammino.
G.G.


4. Costituita la sede Aico a Medellin.

Il venerdì 27 luglio, in un incontro tenuto all’hotel Poblado Plaza, si è costituita ufficialmente la sezione di Antioquia dell’AICO (Associazione Italiani in Colombia).
Il presidente nazionale, Gianfranco Chiappo, ha consegnato la bandiera dell’associazione a Michele Fattoni che è stato incaricato di costituirne la sezione locale.

Nel pomeriggio c’è stato un importante incontro con Pablo Maturana, in rappresentanza dell’Agenzia di Cooperazione Internazionale dell’Alcaldia di Medellin, dove si sono iniziate a porre le basi per un’importante collaborazione.

 


5. IPIC - Imprenditorie e Professionisti Italiani in Cartagena.

Nell’ambito dell’AICO (Associazione Italiani in Colombia), Sezione Bolivar, si e’ costituito, il 30/07/2007 in Cartagena de Indias, il gruppo autonomo IPIC (Imprenditori e Professionisti Italiani in Cartagena) con lo scopo di riunire tutte le forze imprenditoriali e professionali aventi in comune proprietà, marchio, operatività con nazionalità italiana o italo-colombiana o con rapporti particolari con l’Italia.
Gli scopi e obiettivi prinicpali sono:
1) Cooperazione fra i membri.
2) Presentazione di necessità operative.
3) Presentazione di proposte sia operative sia progettuali legate alla propria attività, e allo sviluppo sociale e economico del territorio (Cartagena e Bolivar).
4) Rapporti con le autorita’ competenti.

Sede: Ufficio dell’AICO in Cartagena: Bocagrande, Avenida San Martin 9-145, Oficina 901. Tel. -Fax: 57-5-665.39.62

Email:
ipiccolombia@gmail.com


6. Un saluto agli Amici d’ América.

Questa breve nota e’ dedicata ai numerosissimi Amici, Associazioni e privati cittadini, che ci scrivono da tanti paesi dell’America, in particolare dell’America Latina.
Un particolare abbracio agli amici di Rafaela (Argentina) gemellati con la nostra locale Associazione Piemontese.
Vi ingraziamo tutti e speriamo che continuiate leggendoci e scrivendoci.


7. Importante: scrive il nostro Tesoriere.

Cari Amici e Soci dell’AICO (Associazione Italiani in Colombia), come gia’ comunicato nel numero di “Va Pensiero” 64 del mes mayo desidero ricordarvi che si e’ stabilito un contributo minimo, quasi simbolico, per l’anno in corso di 30.000 pesos e per coloro che fanno parte delle cariche direttive 100.000 pesos.
Vi ricordiamo che il lavoro di tutti coloro che operano nell’AICO e’ totalmente volontario e gli stessi concorrono personalmente a molte spese.
Tuttavia l’apporto dei Soci e’ indispensabile per rendere possibile il nostro lavoro e per migliorarlo
Vi ringraziamo anticipatamente.

Modalita’ per il contributo:

- Consegna della quota presso le sedi dell’AICO
- Bonifico : Bancolombia cuenta de ahorros N 08631453792 con (i dati del donante)

Per favore inviare possibilmente via email (info@assoitaliani-co.org) o fax (57-5-665.39.62) i dati della contribuzione e del donante.

Il Tesoriere
Guido Presutti


8. Brevi

Il punto sulle borse di studio ICoN.

Pisa - Il 10 settembre p.v. si aprirà il XIII semestre del Corso di laurea telematico in Lingua e cultura italiana per Stranieri, riservato a cittadini italiani e stranieri residenti all'estero, erogato dal consorzio interuniversitario ICoN - Italian Culture on the Net www.italicon.it per conto di 21 università italiane (le Università di Bari, Cassino, Catania, Genova, Milano Statale, Padova, Parma, Pavia, Perugia per Stranieri, Pisa, Roma "La Sapienza", Roma "Tor Vergata", Roma Tre, Salerno, Siena per Stranieri, Teramo, Torino, Trento, Venezia, la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano, l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"), la Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S.Anna di Pisa e il Consorzio Net.t.uno.

Il titolo di studio rilasciato è una laurea con valore ufficiale, perfettamente equivalente a una laurea rilasciata da una qualunque università italiana.
Il Corso di laurea dura tre anni e si articola in quattro curricula: didattico-linguistico, letterario, storico-culturale, arti-musica e spettacolo. Tutte le attività didattiche, dall'iscrizione allo studio dei materiali didattici, al tutorato e alla interazione con gli altri studenti di tutto il mondo, si svolgono in rete attraverso il sito www.italicon.it.
Le prove di esame si tengono a termine di ogni semestre presso sedi convenzionate e convenzionabili sparse in tutti i continenti.
Sono aperte le iscrizioni al nuovo semestre.
Il Consorzio ICoN, anche quest'anno, mette a disposizione anche alcune borse di studio:
Borse di studio ICoN a copertura totale delle quote di immatricolazione
Il Consorzio ICoN mette a disposizione 15 borse di studio annuali a copertura totale delle quote di iscrizione con tutorato al primo anno del Corso di laurea, riservate a cittadini stranieri e italiani residenti in:
- America Latina (tutti i Paesi).

30 milioni destinati alla formazione degli italiani all'estero.

"Con la pubblicazione dell'avviso da parte del Ministero del Lavoro si conclude un complesso lavoro finalizzato ad introdurre novità e discontinuità sostanziali rispetto alle esperienze precedenti" così in una dichiarazione del Vice Ministro agli Affari Esteri, con delega per gli italiani nel mondo, Senatore Franco Danieli commentando il nuovo bando del Ministero del Lavoro relativo alla formazione professionale per gli italiani residenti nei paesi extra UE, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 31 luglio 2007 (La soddisfazione della V Commissione del CGIE per il nuovo bando per la formazione degli italiani all'estero News ITALIA PRESS N° 143 del 01 agosto 2007). "Abbiamo condotto un'istruttoria affidata alla rete consolare e ai Comites per monitorare le reali necessità di formazione professionale dei connazionali residenti nei paesi extra-Ue; lo stanziamento importante di 30 milioni di euro deve essere finalizzato a soddisfare tali fabbisogni".
Fra i Paesi interessati troviamo: Argentina (7 milioni di euro), . Colombia (800.000 euro), Messico (900.000) Uruguay (2,5 milioni di euro) e Venezuela (2,5 mln). "Vigileremo perché i progetti che saranno sottoposti alla valutazione della Commissione tecnica siano realmente utili e idonei a dare quel contributo formativo che è alla base della legge e del conseguente avviso del Ministero del Lavoro" conclude Danieli

Il Comitato per le questioni degli italiani all'estero: in esame le proposte di modifica del voto all'estero.

Il Comitato per le questioni degli italiani all'estero si è riunito per avviare il confronto su una bozza di proposta di modifica della legge n.459 del 2001 (Norme per l'esercizio del diritto di voto dei cittadini italiani residenti all'estero) intorno alla quale raccogliere il maggior numero di consensi, compiendo una sintesi organica delle iniziative legislative delle diverse parti politiche.
Nella riunione, presieduta dal Senatore Micheloni, sono intervenuti il vice presidente Izzo e la senatrice Rebuzzi di Forza Italia, il senatore Saporito di Alleanza nazionale, il senatore Santini del Gruppo DC per le autonomie, i senatori Pollastri, Turano e Randazzo dell'Ulivo, il senatore Del Roio di Rifondazione comunista, il senatore Trematerra dell'UDC e il senatore Pallaro del Gruppo Misto.


Se avete domande o volete offrirci la vostra collaborazione scriveteci: e-Mail: info@assoitaliani-co.org